Come scoprire un dipendente infedele

da | Investigazioni

Come scoprire un dipendente infedele? Ovvero come si può smascherare un collaboratore assenteista? Le aziende private ma anche quelle pubbliche sono sempre più attente alla fedeltà dei propri collaboratori. Una risorsa umana che non produce o peggio ancora lavora contro l’azienda può arrecare notevoli danni. Vediamo quali metodi è possibile utilizzare per smascherare un dipendente infedele.

INDICE

  1. Dipendente Infedele: come si comporta solitamente
  2. Quali azioni si possono intraprendere?
  3. L’azione investigativa a supporto dell’azienda
  4. …quando si dice prevenire è meglio che curare…

 

Dipendente Infedele: come si comporta solitamente

Quali sono i comportamenti classici di un dipendente infedele? Anche se ogni situazione è ovviamente differente, l’esperienza dei nostri investigatori traccia alcuni comportamenti comuni ai dipendenti infedeli, ovvero situazioni che si ritrovano spesso nelle indagini di questo tipo.

Il ricorso alla malattia o all’infortunio con estrema ricorrenza e facilità è uno dei primi segnali di un collaboratore assenteista. Purtroppo è abbastanza semplice ottenere dei certificati dal medico curante per ottenere dei giorni di malattia, questo non solo per questioni di carattere fisico, ma anche per lo stress lavorativo. Ovviamente non tutte queste richieste sono fasulle, ma vi sono anche casi nei quali le malattie non sono veritiere.

In questo caso i giorni di malattia vengono richiesti in prossimità dei weekend, dei ponti festivi oppure all’arrivo della bella stagione. Una sistematica richiesta di giorni di malattia durante questi periodo dovrebbe far riflettere sulla veridicità delle motivazioni.

Lo stesso dicasi per i permessi concessi dalla legge 104, ovvero i 3 giorni di permesso mensili retribuiti che il soggetto richiedente deve dedicare all’assistenza di una persona non autosufficiente. Spesso i permessi concessi dalla legge 104 vengono utilizzati per altre motivazioni, comunque estranee all’assistenza di una persona anziana.

Anche qui la richiesta dei giorni in concomitanza del weekend oppure dei ponti potrebbe far sorgere dei dubbi. Un attento monitoraggio di questi fenomeni può contribuire ad identificare situazioni sospettose che meritano approfondimento.

Quali azioni si possono intraprendere?

In questi casi il ventaglio di soluzioni che l’imprenditore o l’HR Manager può adottare sono limitate. Nel caso in cui il soggetto richieda permessi a scopo di malattia non è possibile, per questioni di privacy, conoscere le le motivazioni di salute connesse a tali richieste.

Anche nel caso dei permessi legge 104, questi possono essere richiesti in qualsiasi momento dal lavoratore senza motivazione, e quindi diventa difficile accertare se poi il lavoratore si recherà o meno a prestare  assistenza o meno.

L’imprenditore può richiamare il lavoratore nel caso sia inadempiente ai suoi doveri lavorativi, o per motivi disciplinari, ma i comportamenti assenteisti sono difficilmente accertabili, e quindi si rende necessaria un’attività differente

L’azione investigativa a supporto dell’azienda

Come si possono allora reperire le prove di un comportamento assenteista? L’investigazione privata viene in soccorso dell’impresa per smascherare comportamenti assenteisti. Per mezzo di una specifica attività investigativa, svolta da professionisti muniti di regolare licenza, è possibile accertare e documentare comportamenti infedeli fornendo le prove utili in sede giudiziaria.

Cosa può fare un’agenzia investigativa in merito? L’attività che si predilige in questi casi è il pedinamento con personale qualificato!

La motivazione è semplice: questo tipo di attività permette di conoscere cosa fa il dipendente durante il suo periodo di malattia oppure di permessi 104. L’attività viene organizzata con una squadra di operatori qualificati e muniti di licenza che attrezzati con apparecchiature di videoripresa, e idonei mezzi, come auto, moto o biciclette, seguono il soggetto e verificano cosa fa durante la sua assenza dal lavoro.

Anche qui l’esperienza investigativa insegna che i comportamenti che possono accertare sono i più disparati. Vi sono dipendenti in malattia che si dedicano ad hobby sportivi come la corsa o il ciclismo, o ancora dipendenti in permesso 104 che se ne vanno al mare, oppure in piscina.

Solo un’attività investigativa può accertare questi comportamenti infedeli, nel caso ovviamente si verifichino, e, soprattutto, preparare una relazione investigativa che possa supportare un’eventuale azione legale. Nel caso infatti sia necessario ricorrere al Giudice, la relazione investigativa unitamente alla testimonianza dell’investigatore in Giudizio saranno decisive per dimostrare il comportamento infedele ed ottenere quindi il licenziamento per giusta causa.

L’attività investigativa è quindi l’unica azione veramente efficace per poter limitare i danni derivanti da un dipendente infedele e fornire al Legale le giuste armi da utilizzare in sede giudiziaria.

…quando si dice prevenire è meglio che curare…

Ma si può sapere in anticipo se un dipendente sarà infedele? Esistono a tal proposito degli strumenti investigativi che possono fornire informazioni sulla reputazione di un soggetto persona fisica. Queste indagini dette anche pre-assunzione sono destinate a questo scopo.

Per mezzo di specifiche informazioni investigative effettuate prima di assumere un collaboratore, è possibile sapere se il soggetto ha già avuto comportamenti di questo tipo, se è persona degna e rispettabile, e se nel passato ha avuto problematiche similari.

Quest’attività investigativa preliminare può aiutare a smascherare un soggetto che ha problematiche di natura giudiziaria o patrimoniale ed evitare quindi di avere brutte sorprese in futuro. Le indagini pre-assunzione hanno solitamente costi limitati, e sono un valido strumento di prevenzione dalle problematiche legate a dipendenti e collaboratori infedeli

Per maggiori informazioni chiama senza impegno 0532/458158 oppure 331/7560710 oppure scrivi a segreteria@inforecuperocrediti.com per un consulto gratuito e non impegnativo.

INDICE

  1. Dipendente Infedele: come si comporta solitamente
  2. Quali azioni si possono intraprendere?
  3. L’azione investigativa a supporto dell’azienda
  4. …quando si dice prevenire è meglio che curare…