Indagini Reputazionali per Verifica Clienti e Collaboratori

da | Investigazioni

Cosa si intende per Indagini Reputazionali? Questa particolari tipologie di indagini sono volte a reperire informazioni su di un soggetto persona fisica oppure società al fine di verificare la Sua affidabilità professionale o patrimoniale. Sono indispensabili, ad esempio, come indagini pre-assunzione, quando si desidera verificare il percorso professionale di un candidato ed accertarsi della sua affidabilità. Queste indagini possono essere utili anche per verificare il grado di affidabilità di un partner commerciale anche estero: si pensi ad esempio ad operazioni di acquisizione, fusione ed investimento, dove la due diligence anche ai fini antiriciclaggio è indispensabile.

INDICE

  1. Indagini Pre-Assunzione Valutazione Candidati;
  2. Indagini Reputazionali Azienda e Compliance Check;
  3. Indicazione Titolare Effettivo e Normativa Antiriciclaggio;
  4. Due Diligence su Imprese Estere;

Indagini Pre-Assunzione Valutazione Candidati

Il personale dipendente rappresenta una delle risorse primarie di un’azienda. Se è vero che i collaboratori giusti determinano il successo di un’impresa è altresì vero che dipendenti o soci infedeli possono rappresentare fonte di insuccesso o addirittura di insolvenza.

Pensiamo ad un lavoratore dipendente che sovente utilizza la malattia oppure l’infortunio per non recarsi al lavoro, oppure ad un lavoratore che menta sul suo passato lavorativo.

Questo può incidere fortemente sul futuro rendimento della persona scelta. Una potenziale risorsa sulla carta potrebbe poi risultare essere fonte di danneggiamento per gli affari, magari perché la persona non è adatta alla mansione non avendo l’istruzione o l’esperienza necessaria.

Rimane inteso che una buona indagine tende esclusivamente a verificare le informazioni utili all’azienda per fare valutazioni di affidabilità, questo nel pieno rispetto dell’art.8 dello Statuto dei Lavoratori.

Ma allora cosa si può accertare con un’indagine pre-assunzione?

Attraverso verifiche approfondite è possibile verificare il trascorso lavorativo di un soggetto, indicando in quali aziende ha lavorato e quale mansione ha ricoperto.

E’ altresì possibile verificare eventuali pregiudizievoli o negatività in capo al soggetto, nonché verificare la sua rispettabilità e reputazione nell’ambito lavorativo.

Sono disponibili diversi livelli di approfondimento, che consentono per l’appunto di avere un quadro completo della reputazione del soggetto dal punto di vista giuridico e patrimoniale.

L’indagine è particolarmente indicata per assunzioni di figure chiave dell’azienda, che ricoprono ruoli di responsabilità o hanno deleghe da parte del management.

Indagini Reputazionali Azienda e Compliance Check

Le indagini reputazionali possono essere destinate anche alla valutazione di Aziende, sia in forma di ditta individuale, società di persone che di capitali.

A chi sono destinate queste ricerche? Principalmente si tratta di indagini utilizzate quando occorre verificare lo stato di salute di un soggetto giuridico ai fini di un’eventuale operazione straordinaria, come ad esempio in caso di fusioni, acquisizioni, joint venture e collaborazioni in genere.

Le informazioni contenute nel report non si limitano solamente a verificare eventuali negatività e pregiudizievoli, bensì tendono a ricercare anche i fatti rilevanti inerenti alla storia aziendale e alla reputazione del management al fine di escludere, ad esempio, eventuali coinvolgimenti in fatti criminosi.

Di basilare importanza è quindi individuare i titolari effettivi della società in questione, effettuando poi un’analisi più o meno approfondita, a seconda dei casi, degli stessi dal punto di vista reputazionale.

L’individuazione del o dei titolari effettivi, ovvero l’identificazione della persona o delle persone che in ultima istanza controllano una società o ne risultano i beneficiari, è di fondamentale importanza al fine di adempiere correttamente alle normative antiriciclaggio e di Compliance in genere.

Si pensi ad esempio ad una società che è posseduta ed amministrata da un fiduciario, ma che in realtà è di fatto di proprietà di un terzo soggetto noto per essere un pregiudicato o un affiliato alla malavita.

Solo una precisa indagine reputazionale può consentire di individuare correttamente il titolare effettivo e scongiurare ogni rischio derivante da un’eventuale operazione straordinaria con tale società, come da esempio un’acquisizione, una fusione oppure altra collaborazione.

Indicazione Titolare Effettivo e Normativa Antiriciclaggio;

Le indagini reputazionali su aziende non si limitano solo a fornire queste informazioni, bensì consentono anche una compliance check sui titolari effettivi, al fine di verificare la loro presenza all’interno di particolari banche dati, come:

  • Liste Antiterrorismo
  • Liste Antiriciclaggio Italia
  • Liste PIL
  • Liste PEP Internazionali
  • Liste Siti di Gioco Illegale
  • Blacklist & Watchlist

I report verificano quindi a livello internazionale la presenza dei soggetti in liste particolarmente interessanti ai fini della due diligence, come le liste antiriciclaggio e soprattutto le liste PEP (Persone Politicamente Esposte).

Se si pensa ad un professionista, ad esempio, che abbia la necessità di corretta individuazione della clientela ai fini antiriciclaggio, la possibilità di allegare un report investigativo che escluda la presenza di un proprio cliente nelle liste sopraesposte limiterebbe fortemente la responsabilità del professionista stesso che potrebbe dimostrare senza alcun dubbio la Sua volontà di individuare ogni possibile profilo di rischio di un potenziale cliente.

reputazionale

Ogni report viene redatto da un informatore esperto che esprime un giudizio sulla base dei dati reperiti; il giudizio è utile per capire a colpo d’occhio quanto sia o meno affidabile un soggetto.

E se l’impresa è estera?

Due Diligence su Imprese Estere;

Questi report possono essere richiesti ovviamente anche su aziende estere.  Sempre più spesso professionisti ed imprese si trovano a dover collaborare con soggetti esteri o comunque non residenti.

Una delle difficoltà in questi casi è quella di effettuare una corretta due diligence sul soggetto al fine di ottemperare agli obblighi di Compliance antiriciclaggio AML (Anti Money Laundering), KYC (Know Your Customer) e PEP (Politically Exposed Person).

Può essere utile dotarsi di un report che verifichi se il soggetto, persona fisica o impresa, sia iscritto in una delle liste predisposte a livello internazionale per segnalare tali soggetti.

In via esemplificativa e non esaustiva, i report verificano le liste Sanzioni IEI, IHS, e US SAM (Sanzioni contro L’Iran, Sanzioni Marittime, Restrizioni Governo Statunitense) nonché verifiche di compliance a leggi anticorruzione statunitensi (FCPA e britanniche (UKBA)

Le indagini coprono oltre 200 Paesi, fornendo anche informazioni da fonte pubblica provenienti da media internazionali (oltre 100.000 fonti) non reperibili con una semplice verifica internet.

I dati vengono scrupolosamente analizzati al fine di fornire un quadro completo del soggetto e verificarne la conformità agli standard di due diligence internazionali, al fine di rafforzare l’attività obbligatoria di identificazione e monitoraggio del professionista.

Allo stesso tempo tali informazioni sono vitali nell’ambito di operazioni straordinarie, come acquisizioni, fusioni o joint-venture, al fine di prevenire problematiche, ad esempio, di natura bancaria o giuridica.

In base alle esigenze specifiche del cliente è possibile strutturare report personalizzati con le sole informazioni di interesse, anche in forma massiva per importanti quantità.

Per qualsiasi informazione scrivi una mail a segreteria@inforecuperocrediti.com oppure chiama 0532458158